La Sportiva Oxygym

Non è facile scrivere una recensione di una scarpetta d’arrampicata, oltre all’aspetto tecnico subentrano svariati fattori soggettivi di cui è difficile da far comprendere. Uno di questi aspetti è la comodità: una calzatura che per me è confortevole per altri potrebbe essere insopportabile. Tuttavia per la scarpetta d’arrampicata La Sportiva Oxygym mi sbilancio nel dire che è una delle scarpe più comode che ci siano in circolazione.

Infatti, La Sportiva Oxygym è principalmente una scarpetta d’arrampicata comoda, utilizzabile continuativamente per ore senza dover fare i conti con dolori all’alluce o la formazione di calli e duroni anche nel lungo termine. Se dovessimo creare un classifica che ordina le scarpette per comodità, questa scarpetta ne uscirebbe a testa alta grazie anche ad uno dei suoi pregi che non si può tralasciare: è una delle poche scarpette che sono certificate come lavabili.

La Sportiva Oxygym è sicuramente un prodotto da considerare per chi non sopporta l’odore emanato dalle proprie scarpette o non può lasciare scarpe puzzolenti ad arieggiare all’aperto; c’è chi addirittura butta le proprie Oxygym in lavatrice. Senza ricorrere a misure così drastiche, posso tranquillamente assicurarvi che si possono lavare sotto l’acqua corrente (senza sapone), lasciare in una bacinella con disinfettante qualche ora, risciacquare le scarpe e poi metterle ad asciugare in un posto arieggiato ma non al sole. Trattamento fatto almeno una decina di volte e le scarpette non ne hanno risentito.

Caratteristiche tecniche e morfologiche

La tomaia è formata da 3 strati: il primo quelle più esterno composto da un tessuto lavabile, uno strato di microfibra forata interna per dare struttura alla calzatura, infine un tessuto traspirante più interno quello a contatto con la pelle. L’allacciatura a velcro permette di indossare velocemente la scarpa e che risulta comoda da togliere anche per chi ha un piede col collo alto.

La suola non è unica ma divisa in due parti, questo pemette di risparmiare nel caso di risuolatura: tendenzialmente è la parte anteriore a consumarsi. La gomma che la compone è La Sportiva Frixion RS, non è famosa quanto Vibram, ma si comporta in modo distinto e questa mescola è utilizzata anche dalle più conosciute La Sportiva Tarantula e Tarantulace.

Sul lato performance, Oxygym permette di scalare agevolmente in palestra artificiale, in falesia e in vie con più tiri su gradi (francesi) che vanno dal 3c fino al 6c senza rappresentare un collo di bottiglia per il climber. Non è una scarpetta ottimizzata per gli agganci di punta nè per i tallonaggi arditi; in questo caso è meglio optare per un altro modello. Per quanto riguarda l’aderenza, La Sportiva Oxygym si comporta abbastanza bene anche se la rigidità della scarpa riducono l’efficacia in aderenza su placca. La rigidità, in compenso, aumenta il sostegno su appoggi piccoli, tipici delle palestre indoor dove l’ottimo grip sulle pareti ricoperte di polvere di quarzo è difficilmente riscontrabile in ambiente esterno.

Un “difetto” di questa scarpa è il non offrire una protezione alla caviglia però questo permette maggior mobilità del piede, diciamo che questo aspetto è un compromesso fra mobilità e “salute”.

Ho usato La Sportiva Oxygym per quasi un anno quasi una volta a settimana, in palestra artificiale, in falesia e negli ultimi tempi su vie multi-tiro. Questo punto la suola si era esaurita, così ho fatto risuolare le scarpe per prepararle al prossimo anno di avventure!

Conclusioni

La Sportiva Oxygym è una scapetta di arrampicata ideale per chi comincia: non provoca dolore, aiuta a sostenere il piede su appoggi piccoli e può essere lavata spesso.
Un altro uso della Oxygym è quello in via: vie lunghe dove non è possibile continuare a togliersi le scarpe dopo 2-3 minuti sono il top per questa scarpa: se dovesse piovere, Oxygym non si rovina se è infangata e può essere lavata senza preoccupazioni. Si possono indossare anche i calzini per tenere i piedi al caldo nelle giornate più fredde.
Assolutamente consigliata per questi due scenari, compagna di avventure da quasi un anno, insostituibile nel suo ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *